A Bologna è partito alla grande il Circuito Tricolore di Nordic Walking agonistico 2019 che ha visto alla partenza 125 atleti divisi più o meno equamente tra uomini e donne.

Un numero record che testimonia una continua crescita del nordic walking agonistico in Italia grazie al lavoro importante che Federazione, organizzatori, atleti e giudici stanno portando avanti a favore del movimento.

La prima tappa di Bologna, organizzata ottimamente dal Team M’Over, ha visto anche l’applicazione da parte dei giudici delle nuove procedure per segnalare richiami, ammonizioni e squalifiche agli atleti e tutto si è svolto con regolarità ricevendo anche l’apprezzamento degli atleti stessi.

Ma veniamo alle gare che si sono svolte sullo stesso percorso dello scorso anno preparato nello splendido Parco dei Cedri.
Da notare subito l’elevato livello tecnico e prestativo raggiunto da tutti gli atleti in gara con i soliti protagonisti a darsi battaglia e con qualche nome nuovo che fa ben sperare per uno spettacolo ancora più entusiasmante durante tutto l’anno.

La gara femminile ha messo subito alla prova le atlete che da quest’anno si cimentavano sui 10km, una distanzia doppia rispetto al 2018. Al via subito davanti a gran ritmo Laura Colombo, Cristina Grufi e Paola Vicenzi che hanno dato vita ad un bel duello che si è risolto solo ne finale grazie anche allo stravolgimento delle posizioni dovuto alle penalizzazioni di un minuto comminate ad alcune ragazze. A spuntarla meritatamente è stata Paola Vicenzi che ha condotto una gara molto regolare  seguita da Laura Colombo che, in vantaggio sulle altre per tutta la gara, ha dovuto poi accontentarsi del secondo posto per il penalty di un minuto che ha dovuto scontare così come Crstina Grufi terza ma anche lei penalizzata di un minuto dopo l’arrivo. Al quarto posto Guendalina Rizziero che ha preceduto per pochi secondi Gaia Bollini. Poco distante al sesto posto si è piazzata Flavia Pietromarchi, autrice di una bella rimonta dalla metà gara in poi,  che ha preceduto di pochissimo Annalena Cocchi. Chiudono la classifica delle prime dieci Daniela Crosina, Roberta Arca e Longo Livia.

Nella gara maschile è ripartito subito da dove aveva lasciato Luigi Sesso che sin dal primo giro ha imposto da subito un ritmo importante distanziando i suoi avversarsi principali e andando a vincere con merito la prova. Ottima gara anche per Antonello Favaro che ha provato, riuscendoci solo in parte, a recuperare un po’ di distacco nel finale e chiudendo comunque  in seconda posizione ad una ventina di secondi. Ma la piacevole sorpresa l’abbiamo avuta con Massimo Novello, che alla sua prima gara in assoluto, si è andato a prendere un meritatissimo terzo posto con una prova magnifica in cui, dopo una partenza tranquilla, è andato pian piano a recuperare posizioni su posizioni fino al podio (Tra l’altro atleta tesserato per la Scuola Italiana Nordic Walking). Al quarto posto ha chiuso Siro Pillan, anche lui autore di una ottima prova che, insieme al suo team, ha voluto onorare al massimo in ricordo di un giovane ragazzo disabile purtroppo scomparso improvvisamente pochi giorni fa.
Dietro di loro un trio di atleti che si è dato battaglia per tutti i dieci giri e che ha visto piazzarsi al quinto posto Emanuele Silvestri, al sesto posto Silvano Zanella e al settimo Alberto Barbieri. Dopo di loro è giunto ottavo Maurizio Grande seguito da Roberto Ghiotto e Pier Maria Gabrielli che chiudono rispettivamente in nona e decima posizione.

Ed ora prossimo appuntamento a Tivoli a metà maggio anche se prima una rappresentativa di atleti italiani andrà a mettersi alla prova ad inizio maggio in una gara del Campionato spagnolo di Nordic Walking a Elche-Alicante

Vi mettiamo di seguito le Classifiche Ufficiale Assolute e per Categoria della Tappa